Abilisrl.com

Sito del centro di rieducazione psicomotoria ed assistenza pazienti con patologie psicomotorie

     
 

Disturbi Specifici dell' Apprendimento ( DSA)

 
     
     
     
     
 
I Disturbi Specifici dell' Apprendimento sono caratterizzati da una compromissione persistente e significativa delle abilità che riguardano la lettura, la scrittura e il calcolo. Ci si riferisce a :


  DISLESSIA (difficoltà nella lettura per rapidità , correttezza e comprensione)

  DISORTOGRAFIA ( difficoltà nella scrittura rispetto alle regole ortografiche)

  DISGRAFIA (difficoltà nella scrittura per quanto riguarda il rispetto dei segni alfabetici e numerici)

  DISCALCULIA ( difficoltà rispetto ai numeri ed al calcolo)


Un bambino o un adolescente che manifesta difficoltà scolastiche, in assenza di deficit cognitivi, neurologici, sensoriali, relazionali e sociali, presenta molto probabilmente un Disturbo Specifico dell' Apprendimento.

Difficilmente le difficoltà compaiono isolate, quasi sempre esse coesistono in due o più aree compromesse.

Per formulare una diagnosi di DSA si indaga sulle singole funzioni compromesse (lettura, scrittura e calcolo) ma anche sui sistemi che le sostengono (abilità mnestiche, attentive, linguistiche e visuo-percettive) .
Le figure professionali deputate alla diagnosi e certificazione dei DSA sono: neuropsichiatra, psicologo e logopedista.

Nel nostro centro sono presenti le figure qualificate ed iscritte nell’elenco dei soggetti accreditati dall’ASL di Milano, valido su tutto il territorio regionale, autorizzate ad effettuare attività di prima certificazione diagnostica dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) valida ai fini scolastici secondo quanto previsto dalla legge 170/2010.

L’équipe di riferimento per la certificazione DSA è composta da:

   - Direttore sanitario della struttura ABILI s.r.l. dott.ssa Claudia Cervelli – neuro fisiatra
   - Neuropsichiatra infantile dott.ssa Maria Matilde Ziliani
   - Neuropsicologa e psicoterapeuta dott.ssa Simona Abbondanza
   - Logopedista Maria Mori


   Iter valutativo

    a) La direttrice del centro ABILI dott.ssa Claudia Cervelli accoglie il bambino/a o l'adolescente e la famiglia per:

        - ascoltare le motivazioni per cui viene richiesta la diagnosi
        - stilare l’anamnesi
        - fornire informazioni sul percorso diagnostico

    b) Valutazione neuropsichiatrica

        Colloquio- osservazione del minore su:
 
         - modalità comunicative e relazionali
         - atteggiamento posturale
         - motricità spontanea
         - capacità di espressione grafica
         - atteggiamento posturale assunto nell' esecuzione del disegno e nella scrittura
         - modalità di pressione della penna nell' esecuzione grafica
         - linguaggio verbale sotto i vari aspetti (fonetico e fonologico, morfo-sintattico,
           lessicale e pragmatico)        
         - capacità attentive
         - capacità percettive ed ideative
         - tono dell’umore

    c) Valutazione neurologica

    d) Valutazione del livello cognitivo

        Valutazione del livello cognitivo mediante strumenti testali adatti al caso, somministrati da      
        neuropsichiatra o neuropsicologa.

     L' équipe valuterà l'opportunità di richiedere eventuali esami medici di approfondimento (esame
     audiometrico, approfondimento neuroftalmologico, ecc…).

    e) Valutazione Psicologica
  
        Colloquio con il bambino/ adolescente e valutazione psicodiagnostica su:

           - competenze relazionali
           - esame di realtà
           - livello psicoaffettivo raggiunto con particolare attenzione all’autostima ed al senso di autoefficacia


Nelle situazioni in cui si ritiene necessario un approfondimento delle aree psicoaffettive citate, potrà essere associato al colloquio la somministrazione di test di natura psicologica al fine di produrre una diagnosi differenziale o definire eventuali situazioni di comorbilità.

    f) Valutazione neuropsicologica Vengono testate:

           - le abilità attentive
           – esecutive,
           - le abilità mnestiche
           - le abilità visuo-spaziali

    g) Valutazione delle abilità strumentali e linguistiche

Attraverso la somministrazione di test si valutano le abilità di letto-scrittura, comprensione, linguaggio e calcolo.
Nel rispetto delle linee guida della Conseusesus Conference 2007 (organo internazionale che formula le linee guida in termini di diagnosi e trattamento) sarà valutato, caso per caso, in base alle osservazioni raccolte ed alle ipotesi da verificare, quali test standardizzati somministrare per indagare in ambito neuropsicologico e nell' area delle abilità strumentali (lettura, scrittura e calcolo).

Alla fine dell’iter valutativo si concorda un colloquio con la famiglia che ha lo scopo di spiegare il lavoro svolto, presentare le osservazioni raccolte e comunicare la sintesi diagnostica. In caso di DSA, in tale sede si consegna la relazione redatta secondo le indicazioni ministeriali; questa relazione rappresenta la certificazione, completa di indicazioni utili alla formulazione di un piano didattico personalizzato in ambito scolastico, da consegnare alla scuola.
 
     
   
     
     
     
     
Copyright © 2013 ABILI SRL
Viale Lunigiana, 40, 20125 Milano
P.I. 07353840965